Grillo parlante del CEO

Il grillo parlante del CEO: Sophie Ott

Il “Grillo Parlante” del CEO è il primo personaggio che vi presentiamo della “squadra meravigliosa” con cui Exsulting ha vissuto quest’ultimo anno straordinario.

Co-fondatrice della società, Sophie Ott è francese, medico, formatrice e coach con una lunga esperienza nel campo dello sviluppo personale. Vediamo un po’ come racconta la propria esperienza come parte della squadra. Partiamo chiedendole di parlarci un po’ di lei.

Una storia professionale caratterizzata dall’eclettismo e dalla curiosità

All’amato mare, in Sardegna

Sono medico di formazione. Quando ho studiato la medicina convenzionale occidentale a Marsiglia (Francia) sono rimasta meravigliata dal funzionamento del corpo. Studiare l’anatomia e la fisiologia è stato appassionante. Anche lo studio della semiotica è stato interessante. 

Quando sono arrivata all’aspetto terapeutico, sono rimasta un po’ perplessa e delusa, devo dire. Ho trovato l’approccio molto sintomatico. Obiettivo: impedire al corpo di fare quello che fa. Per esempio: la pressione si alza, diamo un farmaco per abbassarla. C’è un dolore? Diamo un antidolorifico.

Sembrava cosi evidente per tutti che dal momento in cui la persona si ammala, dobbiamo combattere il suo corpo. 

Un talento a porre le domande che nessuno pone…

Mai la domanda: perché il corpo cosi meravigliosamente raffinato, complesso e competente, che fino a ieri funzionava perfettamente, oggi presenta dei sintomi?

A parte gli antecedenti clinici, mai una domanda sul vissuto attuale e passato della persona. La sua situazione affettiva, professionale, sociale, ambientale sembrava di non avere nessuna importanza.

Ho capito che non avrei avuto risposta alle mie domande studiando solo la medicina occidentale convenzionale all’università. Così già dal quarto anno di medicina, ho iniziato un percorso di formazione personalizzato, includendo quello che la medicina accademica non trattava. 

Sophie freccine

Durante il volontariato in Tanzania, in un momento di relax

… e la curiosità delle relazioni umane

Ho studiato la comunicazione, l’importanza delle relazioni interpersonali e della relazione intrapersonale, gli effetti del vissuto emotivo, relazionale, sociale, spirituale sul benessere e la salute, i modi per riequilibrare eventuali squilibri. La medicina cinese mi ha aperto all’aspetto energetico dell’essere umano e alla connessione con l’ambiente, la natura, le stagioni, ecc. La biopsicogenealogia mi ha insegnato quanto il vissuto personale e genealogico influenza la salute. Un viaggio di studio che non finisce mai.

Dalla pura salute fisica del singolo insegnata dalla medicina accademica, ho abbracciato la salute globale individuale, famigliare e collettiva. 

Il passaggio all’insegnamento

Dopo anni di attività ambulatoriale, da più di 10 anni insegno ai terapeuti e divulgo quest’approccio globale tramite un metodo che ho chiamato Bioconsapevolezza. La salute è il risultato dello scorrere libero della Vita dentro di noi. La conoscenza di sé e la consapevolezza di quello che ostacola o favorisce la vita permette di agire per sviluppare una salute rigogliosa. Il mio intento è di partecipare alla creazione di un mondo di salute a 360°.

La partecipazione alla nascita di Exsulting

Per sostenere la creazione di un mondo di salute non potevo limitarmi all’aspetto prettamente sanitario ma nemmeno di medicina come la intendiamo in occidente.

Fatto 100 il fattore di salute totale, la sanità con tutte le sue strutture ne condiziona al più il 15%. Il resto è condizionato dal contesto della persona e della collettività. Contesto sociale, economico e ambientale.

Partecipare alla creazione di Exsulting è stato un passo naturale. Sostenere un cambiamento nel mondo delle imprese per una società prospera che rispetti maggiormente la vita è un altro mattoncino nella creazione dell’edificio Mondo di Salute.

Grillo parlante internazionale Sophie Ott

Dopo una sua conferenza alla Bastyr University di Seattle (USA)

Un ruolo discreto, ma fondamentale, da “Grillo parlante”. E non solo.

Sono un socio fondatore. Agisco dietro le quinte. Metto a disposizione conoscenza ed esperienza sullo sviluppo del potenziale umano. Sono il grillo parlante del CEO. Sono anche un rappresentante degli esseri umani interessati allo sviluppo di Exsulting per un mondo aziendale più sostenibile. 

Perché le imprese sono composte da esseri umani, intervengo quando c’è bisogno di lavorare su aspetti umani, di relazione tra persone. La mia esperienza in comunicazione e trasformazione dei conflitti, mi permette di collaborare portando la mia esperienza e integrandola allo strumento del Metodo CASE® proposto dalla società.

Ripagato da un’esperienza unica

Partecipare a Exsulting mi porta il piacere di contribuire alla creazione di un cambiamento appassionante quanto indispensabile. È l’opportunità di passare dalla dimensione dell’individuo a quella dell’organizzazione. Constatare da dentro che mettere in priorità l’aspetto umano e la sostenibilità è vincente per l’impresa e la sua prosperità.

Del resto, ogni organizzazione, qualunque ne sia la dimensione, è sempre composta da esseri umani, i quali quando sono rispettati e felici danno il migliore di sé. Possiamo così osservare che riportare l’anima nel mondo del lavoro e delle imprese permette di farne un esperienza appagante e piena di senso. Quindi, fonte di salute.

Portando uno sguardo “diverso”

Porto uno sguardo esterno divergente di chi non è immerso nella parte operativa. Faccio delle domande, a volte scomode che tirano fuori le persone dalla zona di confort. Metto in dubbio convinzioni su quello che è considerato impossibile nel mondo aziendale. Sostengo il CEO nell’espressione del suo potenziale e nella sua visione per la creazione di un futuro prospero in cui ognuno è contento di contribuire al bene collettivo, nel rispetto di sé e dell’ambiente. 

L’entusiasmo di condividere

La cosa che mi piace forse di più è l’esperienza di condivisione e collaborazione basata sulle competenze e l’entusiasmo. Il fermento di idee e creatività. La gioia di ognuno di mettere i propri talenti a disposizione dell’impresa, della collettività e del bene comune. 

Grazie dunque a Sophie Ott, “Grillo parlante” ed entusiasta della condivisione e del potenziale umano, per questa prima testimonianza diretta dalla “Squadra Meravigliosa” di Exsulting. Ci vediamo alla prossima puntata, la prossima settimana.

 

Vuoi testare la tua impresa con il nostro ESIndex® gratuitamente?
Clicca sull’immagine qui sotto

CTA Index gratuito

 

Articolo precedente
Imprese e ONG per la Sostenibilità
Articolo successivo
Da partnership a condivisione piena di obiettivi

Categorie

Metodo CASE®TEAM EXSULTING

Embedded Sustainability Index® è uno strumento di valutazione e supporto al progresso dell’Impresa verso la Sostenibilità e l’Economia Circolare.
È basato su 36 fattori correlati agli standard internazionali più significativi per definire la capacità di un’Organizzazione di sviluppare con successo strategie di Sostenibilità Integrata.

Il “Grillo Parlante” del CEO è il primo personaggio che vi presentiamo della “squadra meravigliosa” con cui Exsulting ha vissuto quest’ultimo anno straordinario.

Co-fondatrice della società, Sophie Ott è francese, medico, formatrice e coach con una lunga esperienza nel campo dello sviluppo personale. Vediamo un po’ come racconta la propria esperienza come parte della squadra. Partiamo chiedendole di parlarci un po’ di lei.

Una storia professionale caratterizzata dall’eclettismo e dalla curiosità

All’amato mare, in Sardegna

Sono medico di formazione. Quando ho studiato la medicina convenzionale occidentale a Marsiglia (Francia) sono rimasta meravigliata dal funzionamento del corpo. Studiare l’anatomia e la fisiologia è stato appassionante. Anche lo studio della semiotica è stato interessante. 

Quando sono arrivata all’aspetto terapeutico, sono rimasta un po’ perplessa e delusa, devo dire. Ho trovato l’approccio molto sintomatico. Obiettivo: impedire al corpo di fare quello che fa. Per esempio: la pressione si alza, diamo un farmaco per abbassarla. C’è un dolore? Diamo un antidolorifico.

Sembrava cosi evidente per tutti che dal momento in cui la persona si ammala, dobbiamo combattere il suo corpo. 

Un talento a porre le domande che nessuno pone…

Mai la domanda: perché il corpo cosi meravigliosamente raffinato, complesso e competente, che fino a ieri funzionava perfettamente, oggi presenta dei sintomi?

A parte gli antecedenti clinici, mai una domanda sul vissuto attuale e passato della persona. La sua situazione affettiva, professionale, sociale, ambientale sembrava di non avere nessuna importanza.

Ho capito che non avrei avuto risposta alle mie domande studiando solo la medicina occidentale convenzionale all’università. Così già dal quarto anno di medicina, ho iniziato un percorso di formazione personalizzato, includendo quello che la medicina accademica non trattava. 

Sophie freccine

Durante il volontariato in Tanzania, in un momento di relax

… e la curiosità delle relazioni umane

Ho studiato la comunicazione, l’importanza delle relazioni interpersonali e della relazione intrapersonale, gli effetti del vissuto emotivo, relazionale, sociale, spirituale sul benessere e la salute, i modi per riequilibrare eventuali squilibri. La medicina cinese mi ha aperto all’aspetto energetico dell’essere umano e alla connessione con l’ambiente, la natura, le stagioni, ecc. La biopsicogenealogia mi ha insegnato quanto il vissuto personale e genealogico influenza la salute. Un viaggio di studio che non finisce mai.

Dalla pura salute fisica del singolo insegnata dalla medicina accademica, ho abbracciato la salute globale individuale, famigliare e collettiva. 

Il passaggio all’insegnamento

Dopo anni di attività ambulatoriale, da più di 10 anni insegno ai terapeuti e divulgo quest’approccio globale tramite un metodo che ho chiamato Bioconsapevolezza. La salute è il risultato dello scorrere libero della Vita dentro di noi. La conoscenza di sé e la consapevolezza di quello che ostacola o favorisce la vita permette di agire per sviluppare una salute rigogliosa. Il mio intento è di partecipare alla creazione di un mondo di salute a 360°.

La partecipazione alla nascita di Exsulting

Per sostenere la creazione di un mondo di salute non potevo limitarmi all’aspetto prettamente sanitario ma nemmeno di medicina come la intendiamo in occidente.

Fatto 100 il fattore di salute totale, la sanità con tutte le sue strutture ne condiziona al più il 15%. Il resto è condizionato dal contesto della persona e della collettività. Contesto sociale, economico e ambientale.

Partecipare alla creazione di Exsulting è stato un passo naturale. Sostenere un cambiamento nel mondo delle imprese per una società prospera che rispetti maggiormente la vita è un altro mattoncino nella creazione dell’edificio Mondo di Salute.

Grillo parlante internazionale Sophie Ott

Dopo una sua conferenza alla Bastyr University di Seattle (USA)

Un ruolo discreto, ma fondamentale, da “Grillo parlante”. E non solo.

Sono un socio fondatore. Agisco dietro le quinte. Metto a disposizione conoscenza ed esperienza sullo sviluppo del potenziale umano. Sono il grillo parlante del CEO. Sono anche un rappresentante degli esseri umani interessati allo sviluppo di Exsulting per un mondo aziendale più sostenibile. 

Perché le imprese sono composte da esseri umani, intervengo quando c’è bisogno di lavorare su aspetti umani, di relazione tra persone. La mia esperienza in comunicazione e trasformazione dei conflitti, mi permette di collaborare portando la mia esperienza e integrandola allo strumento del Metodo CASE® proposto dalla società.

Ripagato da un’esperienza unica

Partecipare a Exsulting mi porta il piacere di contribuire alla creazione di un cambiamento appassionante quanto indispensabile. È l’opportunità di passare dalla dimensione dell’individuo a quella dell’organizzazione. Constatare da dentro che mettere in priorità l’aspetto umano e la sostenibilità è vincente per l’impresa e la sua prosperità.

Del resto, ogni organizzazione, qualunque ne sia la dimensione, è sempre composta da esseri umani, i quali quando sono rispettati e felici danno il migliore di sé. Possiamo così osservare che riportare l’anima nel mondo del lavoro e delle imprese permette di farne un esperienza appagante e piena di senso. Quindi, fonte di salute.

Portando uno sguardo “diverso”

Porto uno sguardo esterno divergente di chi non è immerso nella parte operativa. Faccio delle domande, a volte scomode che tirano fuori le persone dalla zona di confort. Metto in dubbio convinzioni su quello che è considerato impossibile nel mondo aziendale. Sostengo il CEO nell’espressione del suo potenziale e nella sua visione per la creazione di un futuro prospero in cui ognuno è contento di contribuire al bene collettivo, nel rispetto di sé e dell’ambiente. 

L’entusiasmo di condividere

La cosa che mi piace forse di più è l’esperienza di condivisione e collaborazione basata sulle competenze e l’entusiasmo. Il fermento di idee e creatività. La gioia di ognuno di mettere i propri talenti a disposizione dell’impresa, della collettività e del bene comune. 

Grazie dunque a Sophie Ott, “Grillo parlante” ed entusiasta della condivisione e del potenziale umano, per questa prima testimonianza diretta dalla “Squadra Meravigliosa” di Exsulting. Ci vediamo alla prossima puntata, la prossima settimana.

 

Vuoi testare la tua impresa con il nostro ESIndex® gratuitamente?
Clicca sull’immagine qui sotto

CTA Index gratuito

 

Articolo precedente
Imprese e ONG per la Sostenibilità
Articolo successivo
Da partnership a condivisione piena di obiettivi
Metodo CASE®TEAM EXSULTING
Metodo CASE®TEAM EXSULTING

Embedded Sustainability Index® è uno strumento di valutazione e supporto al progresso dell’Impresa verso la Sostenibilità e l’Economia Circolare.
È basato su 36 fattori correlati agli standard internazionali più significativi per definire la capacità di un’Organizzazione di sviluppare con successo strategie di Sostenibilità Integrata.

Menu